NEWS

Origini e caratteristiche della birra scura

Stappa la tua bottiglia di birra scura, versala nel bicchiere, lascia che gli aromi di cioccolato, caffè, caramello e frutta secca si sprigionino. Vai col primo sorso. Assaporarne lentamente la  complessità e le sfumature. Lascia che la tua mente vaghi.

Sì, in questo approfondimento parleremo di birre scure: ti sveleremo tutto ciò che c’è da sapere sulle origini, sulle caratteristiche principali e su quali sono le tipologie più consumate al mondo.

Piccoli cenni storici sull’origine della birra scura

La birra scura affonda le sue origini nella Turingia e nella Sassonia. La più antica conosciuta è la Braunschweiger Mumme, prodotta fin dal medioevo, la cui prima documentazione storica è attestata nel 1390.

Ma non è lei la birra scura più famosa al mondo. Dobbiamo infatti arrivare al 1759, anno in cui  per la prima volta Arthur Guinness iniziò, nella sua fabbrica di Dublino, la produzione di una delle birre scure più conosciute ed apprezzate fino ad oggi: la Guinness appunto.

La particolarità della birra scura irlandese prodotta dal Birrificio Guinness è che fu la prima ad essere realizzata con malti black-patent e roasted barley. Si tratta di malti che rispetto a quelli comunemente utilizzati nelle birre scure inglesi e tedesche erano e, sono tutt’oggi, in grado di conferire alla birra una colorazione più intensa e un sapore più deciso dai sentori affumicati e torrefatti. Tuttavia, fu soprattutto grazie ad una eccezionale strategia di marketing, che la Guinness aumentò la propria popolarità nel corso dei primi decenni del ‘900.

Birra scura: caratteristiche e tipologie

  • Porter. La porter affonda le proprie origini nella Londra del 19° secolo. Molto apprezzata tra gli scaricatori di porto, prende il nome proprio dai lavoratori portuali. Infatti Porter significa in inglese “facchino”. La Porter è una birra robusta e calda, caratterizzata da aromi di cioccolato e caffè. Prodotta con un mix di malti dai diversi gradi di tostatura presenta un colore particolare, a metà tra il nero ed il marrone.
  • Stout. La Stout è una birra scura molto intensa, caratterizzata da un inconfondibile cremosità. Conosciuta originariamente come “Stout Porter”, era una versione più alcolica della Porter. Il colore varia dal marrone molto scuro al nero. La schiuma è densa e compatta di un colore bianco bruno. Al gusto si percepiscono sentori di caffè, cioccolato e leggere sfumature di caramello.
  • Irish Stout. L’Irish Stout è tra le birre scure più famose. Il caratteristico sapore deciso dalle note abbrustolite e amare è dato dai malti utilizzati per la sua preparazione che vengono tostati ad alte temperature.
  • Schwarzbier. La Schwarzbier è una birra scura tedesca, contraddistinta da un forte aroma di caffè e cioccolato. Il colore scuro è conferito dall’utilizzo di malti tostati a temperature elevate. Il  grado alcolico è compreso tra i 4 e i 5%.

Birra scura marche: sei da provare

Affligem Rouge è una birra belga dal colore ambrato-rubino, caratterizzata da una schiuma persistente e compatta. L’aroma è maltato e delicato in cui si percepiscono sentori di fiori. Il gusto speziato e leggermente dolce è dato dall’utilizzo di malto caramellato. Estremamente equilibrata stupisce per il sapore piacevole.

Grimbergen Double è una birra belga dal colore ambrato tendente al mogano. La schiuma è densa di un colore bianco avorio. All’olfatto, si percepiscono sentori di caramello, liquirizia,  frutti rossi e malto tostato che conferiscono alla birra un aroma complesso e coinvolgente. Il gusto ha un carattere intenso dalle note agrodolci e accenni caramellati.

Bastola è una birra artigianale prodotta in Italia, presso il birrificio Flea. Il colore è ambrato scuro tendente al rosso.  Il gusto è intenso e leggermente amaro. Al palato si percepisce un leggero retrogusto di caramello e nocciola conferito dall’utilizzo di malti speciali. La schiuma è compatta, cremosa e aderente.

Beamish Irish Stout è una birra dal colore bruno i cui sentori richiamano il caffè e il caramello. Il gusto è morbido con note di cioccolata amara e malto tostato. In chiusura il sapore risulta persistente con un amaro gradevole.

London Porter è una classica Porter inglese caratterizzata da un colore bruno scuro. I sentori maltati, di caffè tostato e di caramello dominano il profilo olfattivo, mentre il gusto è un complesso mix di caffè, cioccolato e malto con una punta di luppolo.

Guinness Extra Stout prodotta con malto tostato è caratterizzata da un colore rosso rubino, tendente al nero. Il sapore è mediamente amaro, secco tendente al caffè e al cacao. La schiuma è densa, cremosa e persistente.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Birre Carnevale

Birra: a Carnevale ogni Vertiga vale

Si avvicina il periodo più divertente dell’anno, il Carnevale. Feste di strada pubbliche e altri divertimenti, che combinano alcuni elementi di un circo. E quale può...

Spirits

Gin: pizza e gin, una coppia vincente

Cari amici, benvenuti nel nuovo anno. È bene iniziare con il piede giusto il 2024, con tanti nuovi obiettivi, proposte, ricerche e buoni propositi. Il mese...

Natale Vino

Vino: un Natale da brindare!

Il Natale è ormai alle porte. Per brindare al meglio noi di Stocchetti Bevande abbiamo selezionato per voi solo l’eccellenza, gli Champagne. I menù che avete...

Birre

Birra: uno stile chiamato Helles

Oggi cari colleghi, vorremmo parlare un po’ di birra, una in particolare, la Helles. Uno stile di birra chiara tedesca a bassa fermentazione il cui nome...

Vino

Vino: Una carta in rosso

Ottobre è un mese di transizione tra il periodo estivo e le molteplici feste invernali che stanno per arrivare. Possiamo considerarlo quasi una pausa per prendere...

Spirits

Spirits: settembre e la Negroni Week

Settembre è considerato da sempre il mese dei grandi progetti. Perché? Probabilmente questa visione si è materializzata nell’immaginario collettivo dall’idea della ripartenza dopo la pausa estiva....