NEWS

GIN TASSONI

Che il marchio Tassoni fosse sinonimo di qualità, è un dato di fatto fin dai tempi della prima pubblicità storica con Mina e lo slogan “in famiglia, soli o con gli amici: Tassoni”.
E Tassoni da nasce  da “semplice“ spezieria, poi riconosciuta come farmacia, in seguito ulteriormente suddivisa tra farmacia e distilleria, un’azienda capostipite nella produzione di liquori e sciroppi targati Made in Italy.
E dal 1921 ne ha fatti di passi avanti la Cedral Tassoni, sempre con lo stesso spirito: uso esclusivo di materie prime di altissima qualità, trattate con un rispetto esemplare, il tutto presentato con uno charme vintage.


Oltre alla Cedrata sono state prodotte dalla bresciana Cedral una serie di bibite e ben due serie di sciroppi di altissima qualità, per quanto riguarda gli analcolici.


Per quanto concerne la produzione “spiritosa” di Cedral, si annoverano liquori che li connotano maggiormente, improntati sul Cedro, un trittico di liquori che si basano sull’anice: la Sambuca, l’Anice Forte e lo storicissimo, ma sempre attuale, Anesone Triduo, un paio di liquori alla menta (verde e glaciale) e l’Amaro, oltre che al Bitter, il loro prodotto da aperitivo.

Ma la vera novità di quest’anno è il Gin , un gin cristallino e dall’animo un po’ vintage, ma dal gusto attuale, anzi attualissimo.
Con botaniche selezionatissime, se non fosse per cannella e cardamomo, dalla provenienza tropicale, avrebbe potuto essere un gin completamente Made in Italy.
Con limoni dell’alto Garda, arance tarocco dell’Etna e bergamotto calabro, si potrebbe pensare che il carattere di questo gin sia marcatamente agrumato, invece ci stupisce in prima battuta al naso, in quanto emerge spiccatamente l’aroma pungente del ginepro (rigorosamente ed esclusivamente toscano) e in seconda battuta in bocca: non ci sono spigoli, ci stupisce una morbidezza e un’aromaticità non tutta agrume, in quanto tra spezie e elementi floreali come iris e issopo, l’aroma è unico e perfettamente bilanciato. 


E’ adatto per chi si approccia ad un distillato dal gusto non sempre apprezzato, oppure per un G&T ovviamente in abbinamento con le toniche salodiane, la superfine classica per lasciar esprimere al meglio il gin, o la Superfine al limone per chi predilige un gusto più specifico. 

La trasversalità di questo gin si presta a diverse interpretazioni, come negroni tipicamente gardesano o uno smash originale con qualche goccia di amaro Tassoni.


Ottimo per momenti di convivialità domestica o per far sbizzarrire il nostro barman di fiducia. 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Birre Carnevale

Birra: a Carnevale ogni Vertiga vale

Si avvicina il periodo più divertente dell’anno, il Carnevale. Feste di strada pubbliche e altri divertimenti, che combinano alcuni elementi di un circo. E quale può...

Spirits

Gin: pizza e gin, una coppia vincente

Cari amici, benvenuti nel nuovo anno. È bene iniziare con il piede giusto il 2024, con tanti nuovi obiettivi, proposte, ricerche e buoni propositi. Il mese...

Natale Vino

Vino: un Natale da brindare!

Il Natale è ormai alle porte. Per brindare al meglio noi di Stocchetti Bevande abbiamo selezionato per voi solo l’eccellenza, gli Champagne. I menù che avete...

Birre

Birra: uno stile chiamato Helles

Oggi cari colleghi, vorremmo parlare un po’ di birra, una in particolare, la Helles. Uno stile di birra chiara tedesca a bassa fermentazione il cui nome...

Vino

Vino: Una carta in rosso

Ottobre è un mese di transizione tra il periodo estivo e le molteplici feste invernali che stanno per arrivare. Possiamo considerarlo quasi una pausa per prendere...

Spirits

Spirits: settembre e la Negroni Week

Settembre è considerato da sempre il mese dei grandi progetti. Perché? Probabilmente questa visione si è materializzata nell’immaginario collettivo dall’idea della ripartenza dopo la pausa estiva....